Cloud Saver: esempio e codici sorgenti per scoprire Windows Azure


[Link aggiornati il 30 Novembre 2011]

Con questo post iniziamo un ciclo di articoli chiamati “Cloud Scenari” che hanno l’obiettivo di fornire spunti REALI sull’uso della piattaforma Windows Azure.

Cloud Scenari è rivolto sia agli sviluppatori che ai sistemisti. Infatti ogni applicazione viene fornita sia in codice sorgente per poter personalizzare al massimo la soluzione, sia in formato package di installazione per chi invece è interessato a testare le funzionalità di deployment e  controllo delle applicazioni su Windows Azure.

Tutte le soluzioni dei Cloud Scenari sono eseguibili in locale tramite l’uso dell’emulatore di Windows Azure oppure direttamente su Windows Azure. Per testare gratuitamente i Cloud Scenari potete visitare questa pagina.

Cloud Saver

Il primo scenario (estivo Smile) si chiama Cloud Saver ed è pensato per sfruttare il cloud storage di Windows Azure per salvare I propri dati prima di partire per le ferie Smile!!!

image

Pensiamo a tutte quelle persone (non tecniche) che per il proprio business usano solamente alcuni file excel/world oppure access  (solo per fare degli esempi) che difficilmente fanno il backup dei propri dati! Oppure tutte le software house che vogliono fornire ai propri clienti delle funzionalità di backup dei propri dati su un cloud storage all’interno delle proprie applicazioni…Di casi d’uso ce ne sono veramente tanti. Con Cloud Saver forniamo un valido punto di partenza per tutti!

Cloud Saver mette quindi a disposizione uno storage sempre online e garantito contro la perdita di dati grazie ai servizi di alta affidabilità di WIndows Azure.

Le principali funzionalità che troverete in Cloud Saver sono:

  • Personalizzazione della home-page (stile e logo aziendale).
  • Sicurezza nelle trasmissioni tramite certificato digitale.
  • Gestione multi utenza con figura di Users e Admins
  • Salvataggio files
  • Ripristino in locale di files
  • Supporto al multi lingua

Developers

Provate la solution in locale e su Windows Azure in 4 passi:

Passo 1: Download del SDK di Azure!

Passo 2: Download della soluzione

Passo 3: Modifica in Visual Studio.

Passo 4: Deployment su Windows Azure.

Il progetto è realizzato in ASP.NET 4 Web Forms e utilizza:

  • .NET Framework 4
  • AJAX Toolkit
  • AspProviders

Maggiori informazioni si trovano nel manuale di installazione oppure in questo post che vi guida passo-passo..

Sistemisti

Provate la solution in locale e su Windows Azure in 3 passi:

Passo 1: Download del SDK di Azure!

Passo 2: Download della soluzione

Passo 3: Deployment su Windows Azure e controllo della soluzione.

Maggiori informazioni si trovano nel manuale di installazione oppure in questo post che vi guida passo-passo.

 

Concludo ricordando che Cloud Saver, come  anche I prossimi Cloud Scenari, è un esempio di utilizzo della piattaforma Windows Azure e come tale non gode del supporto tecnico Microsoft ma sarà trattato durante alcuni eventi pubblici gratuiti, webcast e questo blog. I codici sorgenti possono essere liberamente utilizzati previa verifica della conformità ai propri standard di qualità.

 

Fateci sapere se trovate Cloud Saver, in particolare, e I Cloud Scenari in generale un’iniziativa utile ai vostri scopi.

–Mario

Comments (0)

Skip to main content