La mia sessione al .NETCampus: Architecting Windows Azure Solutions


Sabato prossimo 9 Aprile si svolgerà l’ edizione milanese del .NET CampusPicture1.

Poichè il buon Roberto terrà una sessione di introduzione a WIndows Azure la mia sarà focalizzata su alcuni aspetti architetturali da tenere in considerazione nella progettazione di nuove applicazioni per Windows Azure o durante il porting.

Poichè il tempo è veramente tiranno (sono sessioni da 45-50 min) ho deciso di suddividere la sessione in due parti:  la prima tratterà aspetti architetturali più ampi come il multi-instancing, il persistent storage e I message patterns sincroni e asincroni fra componenti/layer applicativi. Nella seconda parte invece ci focalizzeremo sul tema dell’ identity federation un modello che ci permette di evitare di sviluppare tutte le volte un sistema di autenticazione “fatto in casa” con tutte le conseguenze del caso. Infatti tramite il servizio ACS (Access Control Service di WIndows Azure AppFabric) possiamo realizzare applicazioni in grado di integrarsi con Identity Provider come Facebook, Google, Live ID e WS-Fed STS aziendali (come ad esempio ADFS 2.0 o Shibboleth 2.0) sfruttando come client diversi Web browser e diversi (mobile)devices. Lo scopo finale è quello di mostrare come Windows Azure Platform sia una piattaforma ideale per realizzare soluzioni di Mashup perfettamente integrate (anche) dal punto di vista di gestione delle identità

Infatti, soprattutto la seconda parte sarà molto demo-oriented e costruiremo “al volo” uno scenario simile a quello in figura. Le principali tecnologie che utilizzeremo sono: Browser IE9, Chrome, Windows Phone 7, Windows Azure, Windows Azure AppFabric, ASP.NET, WCF, WIF, Bing Maps API, Facebook APIs.

acs2

Lo spazio della sessione è veramente limitato ma il mio obiettivo è quello di dare un po’ di spunti interessanti per continuare la discussione offline durante I break o successivamente tramite il blog…

Ci vediamo al .NET Campus!

ciao

–Mario

Comments (0)

Skip to main content