Essere a Seattle e patire il caldo…


Questa settimana di apparente calma sul blog, per me è stata molto intesta... Come ogni anno mi reco a Seattle e Redmond nel cuore pulante di Microsoft Corporation per incontrare persone dei vari product group, amici e colleghi da tutto il mondo per scambiare opinioni, discutere delle nuove evoluzione dei prodotti e delle architetture... e devo ribadire che questa è una esperienza umana e professionale veramente importante.


Quest'anno in particolare sono riuscito a pianificare molti meeting con vari gruppi di prodotti e singoli peronaggi come il grande e mitico Pat Helland, David Chappell (che sono già due anni che mi offre lui la colazione... mi sa che l'anno prossimo dovrò offrire io :-)) Miha Kralj, Eugenio Pace, Diego Dagum (simpaticissimo), Nikola Dudar,e last but not least il mittticco Vittorio Bertocci che è sempre un piacere rivedere...(solo per citarne alcuni) !!I


Incontri di giorno tra una Coke e altre bevande che esistono solo qui dai colori e sapori fantascientifici, e di sera tra birre vino e hamburger giganteschi devo dire che solo per riordinare le idee per possibili attività e relativi post 🙂 in italia e in Western Europe mi ci vorrà un po' di tempo dopo le ferie...


L'unico neo??? Orami da anni avevo scelto di venire a Seattle e Redmond nel mese di Luglio per sfuggire alla morsa del caldo nostrano e godermi la frescura della costa del nord america... invece, mannaggia, c'era un caldo afoso incredibile !!!


... Altro che "Cloud" ...


--Mario

Comments (0)

Skip to main content