OBA e Software + Services (S+S) passando da SOA, EDA, SaaS e Web 2.0… facciamo un po’ di chiarezza


Diventa sempre più impegnativo capire i numerosi acronimi relativi alle architetture applicative e, cosa ancora più importante, comprenderne l’area di competenza e i meccanismi di integrazione (se possibile:-).

A questo proposito vorrei pubblicare alcuni post architetturali con il duplice obiettivo di :
1) capire le principali architetture applicative su cui Microsoft sta investendo.
2) capire cosa Microsoft offre agli architetti e agli sviluppatori in termini di prodotti, best practices ed esempi riutilizzabili.

Iniziamo il tour con circa 3 post su OBA (3 per evitare di fare un tema) per poi passare a S+S (Software + Services) cercando di inquadrare i concetti di OBA e di S+S rispetto a pattern più “familiari” come SOA EDA e SaaS.

Piano dei post (modificabile ed estendibile anche a seconda delle richieste :-)

OBA:

Office Business Applications: perchè Microsoft ci crede!! (1 parte)

Abstract: Da SOA alle Composite Applications!
(in aggiunta ho scritto questo piccolo post per dare una panoramica sulle caratteristiche di Office System 2007)

Office Business Applications: perchè Microsoft ci crede!! (2 parte)

Abstract: Dalle Composite Applications alle Office Business Applications

Office Business Applications: perchè Microsoft ci crede!! (3 parte)

Abstract: TBD

S+S:

– Software + Services (1 parte) (titolo ancora da definire).
– Software + Services (2 parte) (titolo ancora da definire).


– SOA e EDA (titolo ancora da definire).

buona lettura…

–Mario


Comments (3)

  1. Venerdì scorso ho tenuto il WebCast del percorso formativo per architetti sulle Office Business Applications

  2. Parlando di applicazioni di produttività individuale impera spesso la filosofia del "good enough". Quante volte abbiamo sentito dire frasi come "tutte le versioni di office sono uguali" oppure "per l’uso che ne faccio, è sufficiente avere qualunque versione