Guest Post – Desktop Bridge: gestire le dipendenze da librerie C e C++ con il Desktop App Converter


Questo post è stato scritto da Matteo Pagani, Windows AppConsult Engineer in Microsoft

Nel post precedente abbiamo imparato a convertire l’installer di un’applicazione desktop tradizionale (basata su tecnologie Win32 come il framework .NET, C, Delphi, Java, ecc.) in un pacchetto AppX, così da poter iniziare a sfruttare il meglio dei due mondi: la stabilità e la maturità del mondo Win32 e la maggiore sicurezza e le potenzialità offerte dal nuovo meccanismo di deployment della Universal Windows Platform. In alcuni casi, vi potrebbe capitare di lavorare con applicazioni sviluppate in codice nativo o che hanno dipendenze da componenti scritti in C / C++. Per accorgervi di questi scenari, è sufficiente tenere sotto controllo l’output del Desktop App Converter: se vi trovate in questo scenario, al termine del processo di conversione, troverete un messaggio di avviso simile al seguente.

"Warning Summary:
W_PACKAGE_DEPENDENCY_ADDED a dependency on framework package 'Microsoft.VCLibs.140.00.UWPDesktop' was added to the AppxManifest.xml. See 'http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=821959' for guidance on installing the package prior to local deployment. Otherwise, if th
is is in error, remove the corresponding entry from Dependencies in the AppxManifest.xml before packaging and deploying
your application. "

 

Il messaggio è piuttosto auto esplicativo: il Desktop App Converter ha trovato una dipendenza dalla versione 14.0 delle librerie VCLibs (necessarie per l’uso di componenti Visual C / C++) e, di conseguenza, ha modificato il file di manifest dell’applicazione per supportarla. Se ora, infatti, provaste ad aprire il file AppxManifest.xml contenuto all’interno della cartella PackageFiles creata dal tool, troverete la seguente definizione nella sezione Dependencies:

<Dependencies>
  <TargetDeviceFamily Name="Windows.Desktop" MinVersion="10.0.14393.0" MaxVersionTested="10.0.14393.0" />
  <PackageDependency Name="Microsoft.VCLibs.140.00.UWPDesktop" MinVersion="12.0.40652.5" Publisher="CN=Microsoft Corporation, O=Microsoft Corporation, L=Redmond, S=Washington, C=US" />
</Dependencies>

Come potete notare, oltre alla dipendenza standard dalla versione Desktop della Universal Windows Platform nella versione 14393 (l’Anniversary Update), è stata aggiunta una nuova dipendenza ad un pacchetto di nome Microsoft.VCLibs.140.00.UWPDesktop pubblicato da Microsoft.

Il problema è che se ora cercaste di installare l’AppX appena generato sul vostro computer, otterreste un errore relativo al fatto che il pacchetto non è in grado di soddisfare le dipendenze necessarie oppure è stato compilato per un architettura differente. La motivazione è che, come comportamento predefinito, la versione UWP delle librerie di Visual C/C++ richieste dal Desktop Bridge non sono preinstallate in Windows 10. Il messaggio di avviso mostrato al termine della conversione, infatti, vi rimanda alla seguente pagina: https://blogs.msdn.microsoft.com/vcblog/2016/07/07/using-visual-c-runtime-in-centennial-project/ Si tratta di un post del blog del team di Visual Studio che spiega il funzionamento di queste dipendenze ma, soprattutto, contiene i link per le varie versioni UWP delle librerie:

Dovete scaricare la versione corretta in base al messaggio di avviso che vi ha mostrato il Desktop App Converter e alla dipendenza che è stata aggiunta all’interno del file di manifest. Nell’esempio, precedente, il tool ha aggiunto una dipendenza al pacchetto di nome Microsoft.VCLibs.140.00.UWPDesktop, di conseguenza dovrete scaricare la versione disponibile al primo dei tre link.

In tutti i casi, il setup andrà a creare una cartella all’interno del percorso C:\Program Files (x86)\Microsoft SDKs\Windows Kits\10\ExtensionSDKs\, dove troverete una sotto cartella per ognuna delle versioni da voi installate. Ad esempio, nel caso della versione 14.0, troverete le versioni UWP della libreria che vi servono all’interno del percorso C:\Program Files (x86)\Microsoft SDKs\Windows Kits\10\ExtensionSDKs\Microsoft.VCLibs.Desktop\14.0\Appx\Retail

snip_20160920130914

All’interno della cartella troverete una versione per ogni architettura: nel nostro caso, ci interessa installare solamente quelle relative a x86 e x64, dato che le applicazione convertite tramite Desktop Bridge non possono essere eseguite su dispositivi dotati di processori ARM (come un telefono o una Raspberry Pi). Entrate perciò sia nelle cartelle x64 e x86, dove troverete un file .appx con un nome del tipo Microsoft.VCLibs.x86.14.00.Desktop.appx (ovviamente, al posto di 14.00 ci potrebbe essere 12.00 o 11.00 a seconda della versione di Visual C usata dalla vostra applicazione). Fate doppio clic sul file e procedete ad installarlo come se fosse un pacchetto AppX qualsiasi:

snip_20160920131618

L’unica differenza è che, al termine dell’installazione, non dovrete premere il pulsante Launch: trattandosi di librerie e non di un’applicazione vera e propria, non è possibile eseguirle nel senso tradizionale del termine. Dietro le quinte, però, la procedura avrà installato le dipendenze richieste dall’applicazione originale che avevate convertito: ciò significa che ora potrete ripetere l’installazione del’AppX originale ma, a questo punto, non otterrete più alcun errore ma l’installazione andrà regolarmente a buon fine.

Importante! Questa procedura è necessaria solamente in fase di testing / deploy manuale, ovvero quando dovete installare manualmente il pacchetto AppX sul vostro PC o su quello di altri utenti. Nel caso di distribuzione tramite lo Store, non avrete questo problema: ci penserà lo Store, infatti, a risolvere la dipendenza e ad installare la versione richiesta della libreria insieme all’applicazione vera e propria.

Comments (0)

Skip to main content