Microsoft Dev Center: un piccolo riassunto delle novità


Buon anno a tutti!

Inauguriamo questa nuova annata sul blog con un piccolo riassunto delle novità dei Dev Center Microsoft annunciate negli ultimi mesi.

La prima notizia è che la registrazione per pubblicare sui vari Store (Office, Azure e Windows) è stata unificata. Con una registrazione unica che dura per sempre sarà possibile pubblicare su tutti gli Store Microsoft, in maniera semplice ed integrata.

Con l’unificazione della registrazione e della gestione degli account è stata finalmente introdotta anche la possibilità di utilizzare più profili utente contemporaneamente, con permessi e ruoli differenziati, il tutto basato su Azure Active Directory per la migliore integrazione con gli account aziendali. Trovate tutti i dettagli in questo post, incluso come “delegare” la pubblicazione delle app a terzi, come gestire i vari scenari (ho già Azure AD, non ce l’ho ancora, cosa devo fare per configurarlo, etc…) e anche una nota molto importante relativamente al fatto che, al momento della stesura di questo post, Visual Studio NON SUPPORTA ancora la login con Azure AD per la creazione dei package per il Windows Store, bisogna usare il Microsoft Account principale, una patchverrà pubblicata nel corso del 2016. Se volete potete votare su UserVoice per “segnalare” il vostro interesse e per essere notificati quando verrà sistemato il problema. Nel frattempo, è possibile associare “a mano” l’identità dell’app in Visual Studio seguendo questo post.

Un’altra novità importantissima è l’apertura della preview del Windows Store for Business in 21 mercati, tra cui l’Italia.

Il Windows Store for Business permette alle aziende di gestire le app dell’azienda (in questo momento sono disponibili le app free e le app line-of-business –LOB- custom, in futuro verrà estesa la compatibilità anche alle app a pagamento), associarle a gruppi di utenti, distribuirle e rimuoverle.

Per gli sviluppatori si apre il redditizio mercato delle LOB app custom senza più le difficoltà di deployment delle versioni precedenti, senza dover mettere in piedi servizi di distribuzione enterprise.

Sempre relativamente al Windows Store, Matteo Pagani mi ha segnalato un’interessantissima novità per specificare direttamente alcune caratteristiche minime dei device:

Le Universal Windows app di Windows 10 permettono di specificare alcune caratteristiche “minime” che devono avere i device su cui verranno installate le app, con un approccio  basato su un file di manifest speciale separato da quello principale. Il primo passo è creare, nella radice del proprio progetto, un nuovo file XML di nome StoreManifest.xml. Ecco un esempio di come appare questo file:

<?xml version="1.0" encoding="utf-8"?>
<StoreManifest xmlns="http://schemas.microsoft.com/appx/2015/StoreManifest">
  <Dependencies>
    <MemoryDependency MinForeground="750MB" />
    <DirectXDependency Name="D3D12_HWFL_11_0" />
  </Dependencies>
</StoreManifest>

Il nodo principale si chiama StoreManifest e, al suo interno, contiene un nodo di nome Dependencies, all’interno del quale specificare i requisiti aggiuntivi che deve avere la nostra applicazione.

Sono due i principali requisiti che possiamo specificare:

  1. MemoryDependency serve per ricreare lo scenario descritto in precedenza, ovvero limitare l’esecuzione solo su dispositivi con un certo quantitativo di memoria.
  2. DirectXDependency può essere utile, invece, soprattutto per i giochi, in quanto permette di limitare l’esecuzione solo su dispositivi con una versione minima (specificata tramite l’attributo Name) di DirectX.

Per quanto riguarda il requisito della memoria, il valore minimo richiesto viene specificato tramite l’attributo MinForeground, che può assumere i valori 300MB, 750MB, 1000MB e 2000MB. E’ necessario, però, fare una distinzione, in base alla tipologia di device:

  • Su desktop, tale valore corrisponde alla memoria totale installata nel sistema. L’esempio precedente significa che l’applicazione girerà solo su computer con almeno 750 MB di memoria RAM presenti nel sistema.
  • Su mobile, tale valore corrisponde invece alla memoria disponibile. Potete usare lo schema seguente come riferimento per capire, in base alla memoria disponibile, qual è la tipologia di device di riferimento: 300MB rappresenta un device con 1 GB di RAM, 750MB un device con 2 GB, 1000MB un device con 3 GB e infine 2000MB rappresenta un device con 4 GB di RAM

Potete leggere la documentazione ufficiale all’indirizzo https://msdn.microsoft.com/en-us/library/windows/apps/mt617335.aspx

Sono state poi annunciate a Dicembre anche una serie di altre novità come:

  1. Windows Store API: permettono di validare gli acquisti delle app (normali o IAP), per integrarsi con sistemi cross-platform o per aggiungere ulteriori verifiche applicative.
  2. In-app purchase discounts: è possibile programmare sconti sui prezzi degli IAP per le app che girano su Windows 10 (anche mobile).
  3. More effective Store lists: Le liste nell’app dello Store sono strate migliorate per mostrare più app contemporaneamente.
  4. Update to the Windows App Certification Kit: sono stati aggiunti nuovi test relativi alle app Universal Windows Platform.

Nel mese di novembre invece erano state annunciate queste novità:

  1. App submission: nuovi prezzi, nuovo sistema di gestione del rating dell’età.
  2. App promotion and monetization: novità per aumentare l’acquisizione di nuovi utenti per le app, come ad esempio i nuovi badge per il download.
  3. Content and agreements: tutti i contenuti riguardanti l’advertising sono stati integrati nel Dev Center.

Vi ricordo di tenere sempre aggiornate le informazioni di contatto dei Dev Center, soprattutto in caso di cambiamenti delle persone responsabili, per essere sempre aggiornati sulle novità e su tutte le “pratiche burocratiche” urgenti, tipo aggiornare le informazioni bancarie o le pratiche fiscali (vi ricordo che per non avere la tassazione americana oltre a quella locale dovete tenere aggiornati i documenti relativi).

Per qualsiasi domanda o problema vi ricordo la pagina dove potrete avere tutto il supporto: https://aka.ms/storesupport

Naturalmente per domande più generali potete anche usare i forum MSDN o lasciare un commento qui Smile

Buon inizio anno!
-Lorenzo

Comments (0)

Skip to main content